La proposta pastorale

PUNTI FERMI DELLA PASTORALE GIOVANILE

Gesù Cristo, il Signore, è centro e fondamento della Pastorale Giovanile: per questo bisogna aiutare il giovane credente a costruire un vivo e personale rapporto con Gesù, come primo interlocutore dei suoi giorni, dei suoi stati d'animo e di tutta la sua vita. In modo particolare, vanno messe in luce le esperienze di Gesù in riferimento alla sua tentazione, alla sua preghiera e al suo futuro: in questi misteri di Cristo si possono ricomprendere le esperienze più vive dei giovani di oggi, che sono la tentazione di vivere senza la fede, il bisogno di una comunicazione profonda che sia più forte di ogni solitudine, e la progettazione del proprio futuro.

 

LA PROPOSTA PASTORALE

La proposta di Pastorale Ordinaria

I giovani della diocesi durante l'anno si ritrovano intorno a quattro appuntamenti fondamentali:

  • L’incontro di inizio attività presieduto dal Vescovo (ogni anno in una diversa forania)
  • Via Crucis diocesana nella domenica delle Palme presieduta dal Vescovo (ogni anno in una forania diversa)
  • Giornata diocesana dei giovani presieduta dal Vescovo (ogni anno in una diversa forania)
  • Cresimandinsieme nel tempo quaresimale (il Vescovo incontra i cresimandi in ogni singola forania con un momento di preghiera e riflessione sulla “Chiamata universale alla Santità)
  • A livello foraniale nel tempo Quaresimale mi reco in ogni forania per un incontro di laboratorio della fede in preparazione alla Via Crucis Diocesana

ESPERIENZE DI VITA COMUNE

L’ Ufficio per  la Pastorale Giovanile coordina l’organizzazione della partecipazione diocesana alla Giornata Mondiale della Gioventù.

A conclusione delle attività annuali dell’Ufficio, i giovani vivono un momento di comunione forte con il Vescovo in esperienze  di vita comune in luoghi che finora sono stati Assisi, Firenze e Lourdes dove il Vescovo ci ha raggiunti di ritorno dalla GMG di Madrid. Questi momenti sono stati importanti e significativi in quanto hanno dato la possibilità di incontrare il vescovo al di la dei momenti celebrativi o ufficiali… in momenti di convivialità semplici… direi familiari con un pranzo condiviso con lui, una passeggiata, un gelato ed anche una giocata a carte che lo fanno percepire padre in tutte le sue dimensioni!!! Nell’ estate 2011 una delegazione di 352 giovani si sono recati alla GMG di Madrid e successivamente a Lourdes, dove ci ha raggiunti il nostro vescovo con il quale abbiamo vissuto un momento di condivisione e  preghiera in quel luogo. Nel 2012 dal 23 al 30 agosto ci siamo recati con il Vescovo in Terra Santa a conclusione di un anno che abbiamo dedicato alla riscoperta del discepolato per essere “CON CRISTO PIETRE VIVE”. Una delegazione di 8 giovani infine ha partecipato alla GMG di Rio. Quest’anno… dal 6 al 13 agosto, saremo nuovamente in Terra Santa, questa volta gemellati con i giovani della comunità giudeo-cristiana.

 

Don Mario Russo